Nemmeno l'ala anteriore danneggiata ha fermato il campione del mondo
Nemmeno l'ala anteriore danneggiata ha fermato il campione del mondo (Imago)
1. Lewis Hamilton
2:06:15.118
2. Max Verstappen
+0:00:21.825
3. Valtteri Bottas
+0:00:27.531
Classifica GP Calendario e classifiche

Vince Hamilton, sarà decisiva l'ultima gara

Il britannico e Verstappen sono ora appaiati in testa alla classifica iridata a pari punti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Mondiale di Formula 1 2021 si deciderà all'ultima corsa, settimana prossima ad Abu Dhabi, e negli Emirati Arabi Uniti Hamilton e Verstappen si presenteranno a pari punti in classifica! Il britannico, vincendo un caotico GP d'Arabia Saudita caratterizzato da incidenti, due bandiere rosse e tre partenze, e firmando pure il giro più veloce, ha agganciato in vetta alla classifica iridata a quota 369,5 punti l'olandese, oggi secondo. Terzo ha invece chiuso Bottas.

A Gedda la prima bandiera rossa è giunta dopo 14 giri a causa di un incidente di Schumacher. Verstappen si è presentato alla nuova partenza in prima posizione visto che Hamilton si era fermato a cambiare le gomme durante la safety car, mentre l'olandese le ha sostituite in pit lane dopo che la corsa era stata interrotta. Un altro incidente dopo la seconda partenza (sinonimo di gara finita per Perez, Russell e Mazepin) ha causato una nuova bandiera rossa e un nuovo start, stavolta con Verstappen dietro ad Hamilton per aver tagliato la curva in quello precedente e Ocon in pole position. Al semaforo verde l'olandese ha però saltato il francese e il britannico, che si è comunque rifatto sotto velocemente.

Su una pista dove è difficilissimo superare a 14 giri dalla fine Hamilton ha tentato l'attacco e Verstappen per difendersi ha tagliato una curva, poi su ordine della Red Bull ha rallentato di colpo per cedere la posizione al britannico, che l'ha tamponato danneggiando l'ala anteriore. Nella confusione più totale e tra le polemiche ai box, a sei tornate dalla bandiera a scacchi Verstappen, nel frattempo penalizzato di 5", ha finalmente ceduto la prima posizione ad Hamilton, che nonostante i problemi all'ala anteriore si è involato definitivamente verso un'importantissima vittoria.

 

 

 
Condividi