L'Oberland bernese può fare a meno di questo pubblico?
L'Oberland bernese può fare a meno di questo pubblico? (Keystone)

"È impensabile Wengen senza il Lauberhorn"

Gli abitanti del villaggio puntano anche sull'offerta estiva ma le gare sono la tradizione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Jenny, Margrit, Martin e Nicolò non riescono a pensare alla loro Wengen senza il Lauberhorn. Alla notizia della possibile cancellazione della gara dal calendario di Coppa del Mondo sono rimasti "increduli e preoccupati, l'evento è troppo importante e fa parte della nostra tradizione. È impensabile un inverno senza la tre giorni di gare. Quando eravamo piccoli si aspettava tutto l'anno questo weekend".

La tre giorni di Wengen è come il GP di Monaco. Voi ve la immaginate una F1 senza la gara nel Principato? Bruno Kernen

A sostenerli chi ha fatto la storia dello sport sulle sue nevi dell'Oberland bernese, Bruno Kernen: "È una tradizione molto importante non solo per il villaggio ma per tutta la regione. Non avere più questa visibilità sarebbe un danno pazzesco. La tre giorni Wengen come Montecarlo, non riesco a immaginare la F1 senza il principato".

I soldi ce li dà il caldo, non il freddo

Ma c'è anche chi è più realista e pensa alla sostanza e non alla tradizione: "Prima vivevamo grazie al turismo invernale, ora arriva più gente d'estate. Il turista estivo è un ottimo ospite, perché è più calmo, e si prende il tempo per apprezzare il paese. Inoltre ha soldi da spendere, e non arriva solo per il fine settimana. In inverno è invece più uno stress. Adesso a Wengen guadagniamo più d'estate che d'inverno. Noi non viviamo grazie al Lauberhorn e alla Coppa del Mondo".

 
Condividi