In azione a Wengen
In azione a Wengen (Keystone)

"Noi sciatori non ci possiamo lamentare"

L'incertezza legata alla pandemia non turba più di tanto Ramon Zenhäusern

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Coppa del Mondo di sci 2020-21 prenderà il via tra 10 giorni esatti a Sölden. Gli appuntamenti in Svizzera saranno cinque, ancora non si sa se con la presenza di spettatori o meno, ma l'incertezza legata alla pandemia non turba più di tanto Ramon Zenhäusern. "Noi sciatori non ci possiamo lamentare - ha detto lo specialista di slalom - Le ultime gare della scorsa stagione sono state cancellate e abbiamo perso un mese di test dei materiali, ma va bene così. Nella sfortuna infatti ho potuto stare a casa e vivere una vita normale, senza troppi impegni. Ora la normalità è tornata anche nella mia vita sportiva".

Sarà una stagione speciale Ramon Zenhäusern

"Mi chiedo - ha proseguito il 28enne, argento nello slalom e oro nella prova a squadre delle Olimpiadi del 2018 - come sarà ad Adelboden e Wengen se non ci dovessero essere gli spettatori... mancheranno di sicuro tante emozioni!"

Sugli sci sono felice, mi sento un uomo libero Ramon Zenhäusern

Solo poco tempo fa nessuno credeva in Zenhäusern, costretto a gareggiare senza sponsor principale. Oggi invece il vallesano è uno dei migliori atleti del Circo Bianco. "Sono felice del mio scorso inverno - ha detto lo slalomista - anche se mi è mancato l'acuto. Due volte ho inforcato sul più bello e diverse altre ho mancato il podio per qualche centesimo, ma in tutte le gare sono stato lì con i più forti".

 
Condividi