Non vede l'ora di abbracciare il nuovo inverno
Non vede l'ora di abbracciare il nuovo inverno (Keystone)

"Una pausa più lunga e una bella estate"

Lara Gut-Behrami ha cambiato il programma ma è pronta e carica per la stagione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lara Gut-Behrami è pronta ad affrontare il nuovo inverno di Coppa del Mondo dopo un'estate un po' diversa dal solito, con un programma più libero fino ad inizio giugno. Avvicinata durante le tradizionali giornate di Swiss-Ski di inizio stagione, con distribuzione del nuovo abbigliamento agli atleti, interviste e registrazione degli spot pubblicitari, ha spiegato così la sua scelta: "Non avevo mai fatto una pausa così lunga. Penso che sia la chiave per la longevità di una carriera. Finché sei giovane fai tante cose presa dell'entusiasmo, a un certo punto devi dosare le cose. A fine stagione scorsa ero veramente stanca".

Dopo aver lottato fino alla fine con la slovacca Petra Vlhova per il globo di cristallo, la 30enne ticinese ha decisamente staccato la spina: "Avevamo previsto di sciare in aprile ma non abbiamo fatto più nulla. Sono tornata sugli sci solo per 5 giorni a maggio a Livigno con mio fratello. È stato un periodo nel quale ho fatto quello che volevo. Per esempio sono andata ad allenarmi in palestra con le amiche a Genova. Mi ha sorpreso che il mio fisico si mantenesse così tanto".

In Ticino siamo fortunati ad avere dei ragazzi che vogliono dedicarsi allo sport professionistico non facendosi distrarre da altre cose che il mondo attuale propone Lara Gut-Behrami

L'atleta di Comano ha poi voluto guardare avanti: "Il piacere è da un po' che è tornato, dobbiamo smettere di parlare degli anni che non andava e dell'incidente. Comincia a diventare monotona la cosa. Ho avuto una bella estate. L'anno scorso eravamo stati più fortuna col tempo, quest'anno è stato più ballerino. Ma quando abbiamo sciato, a parte un paio di giorni, abbiamo sempre avuto condizioni fantastiche. Quello è bello perché ti dà entusiasmo per l'inverno".

 
 
Condividi