A Gstaad nel 1998
A Gstaad nel 1998 (Keystone)

25 anni fa la prima volta in classifica

Aveva poco più di 16 anni quando Federer iniziò la sua scalata nell'ATP

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Era il 22 settembre 1997 quando per la prima volta appariva nella classifica ATP il nome di Roger Federer. Il basilese allora aveva appena compiuto 16 anni, non sapeva ancora che due anni dopo sarebbe entrato nella top 100 e addirittura nei primi dieci nel maggio 2002. A 25 anni di distanza il 41enne ha gli occhi del mondo addosso. Domani sera infatti, sul campo nero della Laver Cup, si chiuderà un cerchio. All'O2 Arena di Londra l'eroe nazionale giocherà in doppio insieme allo storico rivale e amico Rafeal Nadal rappresentando il Team Europe contro Jack Sock e Frances Tiafoe (Team World).

Una carriera piena di record per colui che ha alzato al cielo 20 Grandi Slam. Dal febbraio 2004 all'agosto 2008, Federer ha trascorso 237 settimane consecutive in vetta alla classifica mondiale, ma è anche stato il numero uno più anziano finora ad occupare la vetta, a 36 anni e 314 giorni, altro primato. Sempre in campo a lottare con i grandi, Roger è il giocatore con il maggior numero di settimane in top 3 (ben 750), top 5 (859) e top 10 (968) e l'elenco va ancora avanti. Negli ultimi anni però l'infortunio al ginocchio lo ha messo ai box, facendogli giocare solo sei tornei dal 2020, uscendo così per la prima volta dalla classifica mondiale a giugno, quando si trovava al 97o posto.

Condividi