Pronta per nuove sfide
Pronta per nuove sfide (Keystone)

"Essere professionista è una scuola di vita"

Un nuovo futuro per Timea, ma sempre con la racchetta in mano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Timea Bacsinszky ha annunciato la fine della sua carriera da professionista. Per la 32enne quello con il tennis è stato un amore a prima vista. "Questi anni sono stati stupendi, ho viaggiato molto e avrò per sempre dei ricordi incredibili - ha spiegato la vodese - Essere professionista è una scuola di vita, soprattutto nello sport". Per questo motivo lascia aperte le porte a dei futuri seminari, siccome non sono tante le persone, soprattutto donne, che possono vivere queste situazioni particolari, "per questo motivo vorrei condividerle con la gente, aiutando così anche le nuove leve", ha raccontato a Rete Uno Sport.

Nella mia vita c'era solo il tennis Timea Bacsinszky

Non sono stati dei giorni facili per la semifinalista al Roland Garros nel 2015 e 2017. "Ho pianto, più di felicità che di tristezza, mentre scrivevo questo messaggio - ha spiegato Timea - Mi ha fatto molto piacere il feedback che ho ricevuto dalla persone, non solo per il tennis, ma per tutto quello che sono riuscita a dare, anche a livello di emozioni".

È una parte di te che se ne va, non sarà più come prima Timea Bacsinszky

L'elvetica, argento olimpico in doppio alle Olimpiadi di Rio nel 2016, è già orientata al suo immediato futuro. "Durante il lockdown, con la WTA chiusa - ha proseguito la 32 enne - ho sfruttato il tempo prendendomi il diploma C di allenatrice." Non stupirebbe quindi vederla all'interno di Swiss Tennis o di nuovo sui campi del suo TC di Stade Lausanne tra qualche mese.

 
Condividi