Onore all'avversario
Onore all'avversario (Reuters)

"Per fortuna c'era il super tie-break..."

Federer commenta l'incredibile vittoria contro Millman a Melbourne

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il centesimo successo agli Australian Open di Roger Federer è un altro dei suoi tanti capolavori sportivi. Il renano, che diventa così il primo giocatore della storia a raggiungere quota 100 in due tornei del Grande Slam (prima c'era riuscito a Londra), ha messo in campo una clamorosa rimonta nel super tie-break del quinto set ai danni dell'australiano John Millman. "È stata davvero dura questa sera - ha ammesso il renano al termine della maratona contro il giocatore di casa - E per fortuna c'era il super tie-break, altrimenti avrei perso".

Stavo già pensando a come avrei dovuto spiegare la mia sconfitta in conferenza stampa Roger Federer

Al termine di questa incredibile sfida, Federer ha però voluto onorare il suo avversario, autore del match della vita e ad un piccolissimo passo (due soli punti) dal colpaccio "La partita è stata in bilico sino alla fine - ha spiegato Federer - Ho anche avuto un po' di fortuna, forse. Ho dovuto mantenere altissima la concentrazione fino all'ultimo punto. Ad ogni modo non mi sono mai sentito particolarmente a mio agio, perché John è stato bravissimo a mantenermi sulla difensiva proprio fino agli ultimi punti. Ma lì poi ha fatto delle scelte sbagliate".

 

Condividi