L'edizione 2019 è stata disputata a Ginevra
L'edizione 2019 è stata disputata a Ginevra (Keystone)

Primi screzi, la Laver Cup non sarà spostata

Il torneo ideato da Roger Federer andrà in scena in parallelo al Roland Garros

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Primi screzi, dovuti al coronavirus, nel mondo del tennis. Gli organizzatori della Laver Cup, competizione ideata da Roger Federer, hanno confermato che la quarta edizione si terrà come previsto a Boston dal 25 al 27 settembre, nonostante la concomitanza con il Roland Garros, originariamente in calendario dal 24 maggio al 7 giugno, ma rinviato ieri proprio a fine settembre a causa della pandemia di COVID-19. E lo spostamento ha creato delle concomitanze anche con diversi altri tornei: quelli di Metz, San Pietroburgo, Chengdu, Sofia e Zhuhai in campo maschile e quelli di Guangzhou, Seul, Wuhan e Tokyo in campo femminile.

"L'annuncio delle nuove date del Roland Garros ci ha sorpreso - hanno sottolineato gli organizzatori della Laver Cup - questa situazione suscita parecchie domande e deve essere analizzata in profondità". Anche alcuni giocatori hanno espresso il loro malcontento, in particolare Vasek Pospisil: "La mossa della Federazione francese è stata egoista ed arrogante - ha detto il canadese, che è membro del Consiglio dei giocatori dell'ATP - per far funzionare bene il Tour, ora più che mai tutti devono lavorare insieme".

Gli organizzatori degli US Open (24 agosto - 13 settembre) hanno dal canto loro fatto sapere che, per il momento, non introdurranno nessun cambiamento rispetto alla programmazione. Allo stesso tempo però si sono detti pronti a rinviare il torneo nel caso l'emergenza COVID-19 non fosse ancora rientrata.

 
 
Condividi