La tennista ticinese in azione al WTA di Losanna
La tennista ticinese in azione al WTA di Losanna (Freshfocus)

"Serena non era la mia preferita"

Per Susan Bandecchi la Williams lascerà comunque un grande vuoto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Sicuramente ha fatto la storia di questo sport, 23 grandi Slam sono un numero folle, io già solo sogno di vincerne uno figuriamoci così tanti". Con queste parole Susan Bandecchi ha espresso la propria opinione riguardo all'annuncio dell'ormai imminente ritiro di Serena Williams dal mondo del tennis, aggiungendo però che: "Anche se per molte ragazze è stata un esempio non è mai stata il mio idolo, quando ero piccola tifavo per Lindsay Davenport".

L'ho incrociata al Roland Garros e sono rimasta davvero impressionata dalla sua stazza Susan Bandecchi

La tennista ticinese ha poi continuato: "Questo tipo di giocatori, queste icone, lasciano sempre un vuoto quando decidono di ritirarsi e penso purtroppo anche a Federer, che immagino presto prenderà la stessa decisione dell'americana". E a proposito di vuoti, anche nella carriera di Bandecchi al momento c'è ne uno, quello delle competizioni, dato che è infortunata: "È così, avrei dovuto essere negli Stati Uniti per la preparazione alle qualifiche per gli US Open, ma purtroppo durante il WTA di Losanna mi sono fratturata il piede ed ora mi trovo in riabilitazione con la speranza di tornare il prima possibile".

 
Condividi