Alla sua seconda Olimpiade
Alla sua seconda Olimpiade (Keystone)

È subito record svizzero per Maria Ugolkova

Primato nei 100m delfino ma niente semi, stessa sorte per Djakovic e Desplanches

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Maria Ugolkova ha subito stabilito un record svizzero nella sua prima gara in questa sua seconda Olimpiade della carriera. La 32enne ticinese d'adozione ha infatti nuotato nelle qualificazioni dei 100m a delfino in 58"22, migliorando il già suo primato nazionale di 34 centesimi. Un tempo che le è valso il sesto posto di batteria ma che (con il 17o rango totale) non le ha permesso di un soffio l'accesso alle semifinali, in programma domani, sfuggitele per soli 14 centesimi.

Stessa identica sorte per il 18enne Antonio Djakovic che, all'esordio ai Giochi, ha piazzato uno splendido 3'45"82 nei 400m stile libero. Anche in questo caso il crono ha permesso allo zurighese di migliorare il proprio record svizzero, abbassandolo di 0"72, ma pure il giovane Djakovic ha mancato la qualifica alla finale (non sono previste semifinali) di 14 centesimi, chiudendo al nono rango.

E, neanche a dirlo, pure Jérémy Desplanches ha stabilito il nuovo record svizzero sui 100m rana con 1'00"29, andando ad abbassare di 6 centesimi il tempo che Yannick Käser aveva fatto segnare quattro anni fa. Un tempo che però non gli è stato sufficiente per entrare nelle semifinali, chiudendo poi al 28o rango.

 
 
 
Condividi