Un'indecisione fatale per l'elvetica
Un'indecisione fatale per l'elvetica (Keystone)

Canoa, un errore ferma Marx in semifinale

Windsurf, Sanz Lanz entra in finale ma non potrà lottare per le medaglie

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Alena Marx non è riuscita ad entrare nella finale della canoa mono. Fatale alla bernese un errore alla 20a porta, che l'ha relegata al 16o rango delle semifinali. Senza questo sbaglio avrebbe potuto qualificarsi per la lotta per le medaglie. La 20enne può comunque essere soddisfatta della sua avventura olimpica, che costituisce un'esperienza utile in vista di Parigi 2024.

Windsurf, Sanz Lanz disputerà la finale

Mateo Sanz Lanz, che si era imposto nelle prime due regate, è riuscito ad entrare nella Medal Race riservata ai migliori 10 al termine delle 12 gare, ma non potrà andare a lottare per le medaglie, visto che il suo ritardo in classifica dal podio è già troppo ampio. L'elvetico è 8o con 94 punti, mentre la zona medaglie prima della gara che vale doppio è a quota 54.

Vela, Fahrni e Siegenthaler hanno il podio in mira

Buona giornata per Linda Fahrni e Maja Siegenthaler con la loro imbarcazione 470, che con un ottavo e un secondo posto hanno difeso il quarto rango nella generale dopo 4 delle 10 regate in programma. Per le rossocrociate non sarà però facile andare a caccia dei primi tre posti, visto che le polacche, le britanniche e le francesi hanno per ora dimostrato grande costanza. Maud Jayet, dopo aver vinto la sesta regata due giorni fa, oggi è tornata nei ranghi classificandosi in 21a e 25a posizione nella 7a e 8a prova del Laser Radial. Nella generale è ora 18a.

In campo maschile giornata sulle montagne russe per Sébastien Schneiter e Lucien Cujean nel 49er, che dopo un ottimo quarto posto sono stati squalificati nella seconda prova. Dopo sei regate su 12, i due elvetici sono in 14a posizione.

 

 

Condividi