Vuole quell'oro olimpico che ancora gli manca
Vuole quell'oro olimpico che ancora gli manca (Keystone)

Continua il percorso netto di Djokovic

Battuto al secondo turno il tedesco Struff, tutto facile per Zverev e Medvedev

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Secondo successo consecutivo senza perdere un set per Novak Djokovic, il quale prosegue il suo percorso nel tabellone olimpico dove ricopre, stavolta più che mai, il ruolo di assoluto favorito. Il numero uno mondiale - alla rincorsa del sogno del Golden Slam e che ha nel suo palmarès già un bronzo a Pechino 2008 - ha infatti sconfitto Jan-Lennard Struff (ATP 48) con il punteggio di 6-4 6-3, andando così a cogliere il sesto successo in altrettanti scontri diretti col tedesco (di cui tre solo nello scorso anno). Il prossimo avversario del serbo sarà lo spagnolo Alejandro Davidovich Fokina (34), impostosi in tre set sull'australiano John Millman (44).

Hanno staccato il biglietto per gli ottavi di finale anche Alexander Zverev (5) e Daniil Medvedev (2), che non hanno avuto alcun problema per sbarazzarsi rispettivamente del colombiano Daniel Elahi Galan Riveros (113) e dell'indiano Sumit Nagal (160).

Già eliminate Sabalenka e Swiatek

Il tabellone del singolare femminile perde invece già al secondo turno la testa di serie numero 3, la bielorussa Aryna Sabalenka (WTA 3), la quale si è fatta sorprendere dalla croata Donna Vekic (50), vittoriosa con il punteggio di 6-4 3-6 7-6 (7/3). E ha dovuto alzare bandiera bianca anche la trionfatrice del Roland Garros 2020 Iga Swiatek (8), pure sconfitta piuttosto a sorpresa in due set dalla spagnola Paula Badosa Gibert (29).

Condividi