Necessità di fare chiarezza
Necessità di fare chiarezza (Keystone)

''Sono casi completamente diversi tra loro''

Il capo delegazione Ralph Stöckli commenta i casi di Hussein e Wilson

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo il caso di Kariem Hussein, nella giornata di ieri anche anche Alex Wilson è stato sospeso provvisoriamente dal TAS per l'utilizzo di sostanze proibite. Lo sprinter, tuttavia, faceva già parte della selezione svizzera alle Olimpiadi di Tokyo. ''Come Swiss Olympic - spiega il capo delegazione Ralph Stöckli - abbiamo preso conoscenza solo la scorsa settimana di questo caso. Non lo sapevamo ancora al momento della selezione di Wilson''.

Siamo estremamente dispiaciuti per questi due casi Ralph Stöckli

Ciò che più fa storcere il naso però sono le tempistiche dell'annuncio della sanzione ai danni di Wilson, arrivata a luglio ma che risale ad un caso di marzo, mentre per quanto riguarda Hussein la procedura ha richiesto poche settimane. ''Sono casi completamente diversi tra loro - continua il dirigente rossocrociato - Hussein ha subito accettato il verdetto in prima istanza mentre per Wilson si trattava di una sospensione provvisoria ed il caso non era ancora chiuso''.

 
Condividi