Bronzo olimpico nei 100m delfino
Bronzo olimpico nei 100m delfino (rsi.ch)

"Sono il Noè di prima, ma più conosciuto"

Ponti si è raccontato a 360 gradi durante la trasmissione "È già domani"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ospite della trasmissione "È già domani", Noè Ponti ha dimostrato di aver ancora i piedi ben piantati per terra e di non essersi montato la testa dopo il bronzo vinto nei 100m delfino dei Giochi di Tokyo, che gli ha regalato grande popolarità. "Mi aspettavo che il mio nome fosse un po' più conosciuto in Ticino - ha confessato il 20enne - ma di sicuro non mi rendo ancora bene conto di che impresa ho compiuto e di quanto si parli di me nel nostro Cantone. Qualcosa però è cambiato, sono sempre il Noè di prima, ma mi conoscono più persone".

Se prima si parlava delle telecronache di Armando Ceroni, ora si parla di quelle di Andrea Mangia Noè Ponti

"Tra poco inizierà la mia nuova avventura negli Stati Uniti - ha proseguito Ponti - e non vedo l'ora di iniziarla. Sarà tutto diverso da quello che ho vissuto fino ad adesso, sarà tutto nuovo, ma sono contento di uscire dalla mia comfort zone. Speriamo sia una bella esperienza e che dia dei buoni frutti".

 
Condividi