Le sue seconde Olimpiadi si sono chiuse così
Le sue seconde Olimpiadi si sono chiuse così (Keystone)

Ugolkova chiude le sue Olimpiadi senza il botto

Desplanches, Mityukov e Mamié staccano il biglietto per le semifinali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nulla da fare per Maria Ugolkova nelle qualificazioni dei 100m stile libero. La ticinese di adozione ha chiuso al terzo posto la sua gara in 54"86 (a 0"33 dal record nazionale di Nina Kost), ma poi tutte le atlete scese in acqua nelle tre seguenti batterie hanno fatto meglio, relegandola al 26o rango totale e quindi fuori dalle semifinali. A stabilire il miglior tempo l'australiana Emma McKeon, che con 52"13 ha stampato il nuovo primato olimpico.

È di nuovo sceso in vasca anche Jérémy Desplanches, che nella sua distanza preferita dei 200m misti si è qualificato facilmente per le semifinali: il campione europeo 2018 (2o nel 2020) e argento ai Mondiali 2019 ha ottenuto un 1'56"89. Il 26enne romando è stato quindi il secondo delle batterie e si candida per una medaglia.

Roman Mityukov nei 200m dorso è stato autore di una grande rimonta nella terza delle quattro batterie, e con 1'57"45 ha chiuso al 2o posto, strappando un posto in semifinale con l'11o tempo totale. Lisa Mamié nei 200m rana ha fermato il cronometro su 2'23"91, e con il 14o rango assoluto si è qualificata per il penultimo atto. Anche qui è caduto il record della manifestazione, con la sudafricana Tatjana Schoenmaker che ha sbaragliato la concorrenza in 2'19"16 (a 0"05 dal record del mondo), prenotando l'oro.

 
 
 
 
Condividi