Valentina Grignoli racconta la vicenda di Anna Göldi

Anna Göldi

Valentina Grignoli racconta la vicenda di Anna Göldi

Anna Göldi

Valentina Grignoli racconta la vicenda di Anna Göldi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Anna Göldi è stata l'ultima "strega" a essere uccisa in Europa e la prima a essere riabilitata nel mondo. Cosa significa? Che 200 anni dopo la sua morte in un processo di stregoneria, nel 2008 Anna viene dichiarata innocente.

Anna è una donna a servizio di una nobile famiglia tra le alte vette di Glarona quando viene condannata: una delle figlie del medico Jakob Tschudi, il suo ex datore di lavoro, ha iniziato a vomitare spilli. Non due, ma fino a 100. È il 1782, e Anna è accusata di avvelenamento perché quando stava ancora lì, come cameriera, la piccola Anneliggeli gli spilli li trovava nel latte. Ma sarà vero? Di certo c'è solo che la stessa Anna, attraente e florida 46enne che non dimostra la sua età ma porta con sé parecchi segreti, aveva giorni prima denunciato il dottor Tschudi per molestie sessuali, a un tribunale di cui lo stesso faceva parte come giurato. E che dopo quel giorno lui e la sua famiglia non le avevano più dato tregua. Fino alla fine.

 

Autrice e voce: Valentina Grignoli. Editing e regia tecnica a cura di Mattia Pianezzi. Sigla e sound design con musiche di Camilla Sparksss. In questo episodio sono presenti anche frammenti musicali da:

  • ‘She was a witch’ dei 1782, band italiana formatasi nel 2019, il nome si ispira alla storia di Anna Göldi
  • ‘Double dare ya’ dei Bikini Kill, band americana degli anni novanta alla base del movimento riot grrrl