di Natascha Fioretti

Eroine moderne

di Natascha Fioretti

Eroine moderne

di Natascha Fioretti

Michele Smargiassi su laRepubblica l’ha definita "la dolce, elegantissima signora Colorni", per Paolo Bricco del Sole24Ore è "la signora del libro che ha attraversato il Novecento" per altri più semplicemente "la signora in blu". Di certo quella di Renata Colorni - a partire dai suoi esordi come traduttrice per Franco Angeli dove incontrò il testo che le avrebbe cambiato la vita "L’interpretazione dei sogni" di Freud fino al suo tempo in Mondadori dove diresse la collana I Meridiani - è stata una carriera eccezionale. Innanzitutto, per la qualità, l’originalità e il rigore delle sue traduzioni letterarie dal tedesco dei grandi autori a partire da Thomas Bernhard, fino a Friedrich Dürrenmatt, Joseph Roth, Franz Werfel e Thomas Mann. Per la cura e la grande professionalità che ha sempre messo nel suo lavoro di editor, nelle sue scelte di libri e autori. E poi per essere riuscita ad affermarsi in un mondo fatto di intellettuali uomini: "L’editoria è piena di donne comandate da uomini meno bravi di loro". A proposito di traduzione con Renata Colorni abbiamo parlato anche del suo ultimo libro uscito per l’editore Henry Beyle "Il mestiere dell'ombra. Tradurre letteratura" in cui ci dice che per essere dei bravi traduttori non basta imparare il mestiere ma ci vuole talento e quello non si può insegnare. 

Dalla signora del libro passiamo alla signora della resistenza francese Annette Beaumanoir le cui gesta ci vengono cantate nel poema eroico firmato dalla scrittrice franco-tedesca Anne Weber da poco uscito per Mondadori. Nata in Bretagna nel 1923, a soli diciannove anni entra a far parte della Resistenza e a salvare delle vite umane. Spinta da grandi ideali e da un profondo senso di giustizia, Annette Beaumanoir sarà una resistente per tutta la vita pagando tutte le conseguenze che questa scelta comporta a partire dalla perdita degli affetti famigliari. Anne Weber che con questo poema eroico ha vinto il Deutscher Buchpreis 2020 ha avuto la fortuna di incontrarla e ha deciso di narrare le gesta di questa eroina moderna.

In occasione della 16esima edizione del BD-FIL, il festival di fumetti losannese inaugurato giovedì, con il nostro Yari Bernasconi parleremo di fumetto svizzero e di fumettiste come Albertine insignita nel 2020 del prestigioso Premio Hans Christian Andersen.

Ora in onda Clandestini per scelta In onda dalle 11:00
Brani Brani in onda Hippie Twist - Gerry Gibbs Thrasher Dream Trios Ore 9:28