Alphaville

Charlotte Gainsbourg al Festival di Zurigo; Alzheimer Revolution; – DOSSIER – 1982: L’anno più pop del pop (3./5), di Marco Pagani

Charlotte Gainsbourg al Festival di Zurigo

Ieri al "Festival del film di Zurigo" è stata la giornata di Charlotte Gainsbourg. Attrice amata dal pubblico e ricercata dai grandi nomi della regia internazionale la Gainsbourg è stata insignita di un Golden Eye e ha accompagnato il suo nuovo film The Almond and the seahorse di Celyn Jones e Tom Sterne. È sul posto per noi Moira Bubola.

Alzheimer Revolution

È passata da poco la giornata mondiale dell’Alzheimer (si celebra ogni anno il 21 settembre), voluta per far circolare informazioni e stato della ricerca sulla malattia e sulle cure mediche per contrastarla. Facciamo il punto con l’aiuto di Maria Teresa Ferretti , neuroimmunologa con oltre 10 anni di esperienza nel campo della ricerca. Ha da poco pubblicato Alzheimer revolution. Dalla genetica ai nuovi farmaci, dieci scoperte che stanno rivoluzionando la ricerca (edizioni Mondo Nuovo).

DOSSIER – 1982: L’anno più pop del pop -3

Il tema del Dossier di questa settimana è in realtà un anno: il 1982. Si tratta infatti di un anno speciale per il cinema, per la tecnologia, per le arti, l’economia e la società. Se nei giorni scorsi abbiamo raccontato la straordinaria stagione del cinema di fantascienza che nasce in quegli anni e l’alba dell’era dei videogiochi, oggi non possiamo non parlare di musica: in particolare di quelle sonorità rese possibili dalla nascita dei sintetizzatori, che diventano il marchio distintivo di quell’epoca. Lo facciamo con il giornalista, critico musicale e docente universitario Guido Festinese.