(iStock)

La geografia, Internet e lo spazio. Un nuovo modello?

 

 

06.02.17 - 12:15

Quando prendiamo il treno sappiamo che ci porterà da un punto A ad un punto B nello spazio secondo orari prestabiliti, in un tot di tempo e percorrendo una certa distanza. È l’esemplificazione del nostro rapporto quotidiano con il mondo che ci circonda, basato sul concetto di spazio, che i geografi hanno trasposto nelle mappe.

Ma la nascita di Internet impone di ripensare i nostri modelli: accanto a quello spaziale (il treno che si muove dal punto A al punto B) è necessario elaborarne un altro. Basti pensare al movimento dei capitali finanziari, che viaggiano senza limitazioni di spazio e di tempo e che decidono della qualità delle nostre ferrovie, della frequenza delle corse e dell’apertura di nuove linee… È la riflessione che il geografo e professore dell’Università di Bologna Franco Farinelli propone questa sera, a partire dalle 18.30, al Liceo di Bellinzona, in una conferenza intitolata “Il mondo, la terra, il limite”. È stato nostro ospite oggi a Finestra aperta.

Brani Brani in onda 16.04 Weiner - Tempo di Csardas - Peregi verbunk - Fabio Casola; SOL Ore 9:38