Pitture, incisioni, ceramiche e gioielli al Dazio Grande

di Mario Fabio

S’intitola “Doppi, dittici e specchi” la terza mostra in programma per il 2021 al Dazio Grande di Rodi Fiesso che raccoglie le opere di tre artisti, attivi in Leventina, in dialogo tra loro. Pitture, incisioni, ceramiche e gioielli, tutte opere create da Giancarlo Bisi, incisore e pittore per passione (dal 2017, a Deggio, ha un suo atelier di pittura e incisione ricavato da due vecchie stalle), da Giulia Cantarutti, ceramista e insegnante di incisione, in collaborazione con la “Butéa da Quint” dell’orafa Giulia Taragnoli. Le considerazioni di quest’ultima e di Tiziana Mona, membro del Consiglio di Fondazione del Dazio Grande e responsabile delle attività culturali.