Bonnefoy, ChiassoLetteraria

di Sandra Sain

Il modo migliore per conoscere scrittrici e scrittori è ovviamente leggerne le opere, siano esse saggi, romanzi o poesie.

Sentirne la viva voce è però anche strumento prezioso per addentrarsi nel loro mondo creativo e mettere a fuoco il loro sguardo sul mondo.

Festival d’autore è l’occasione per incontrare alcune delle personalità di maggior rilievo che hanno partecipato ad alcuni festival letterari che si sono svolti nella Svizzera italiana nel corso degli ultimi mesi.

“Festival d’autore”, sempre a cura di Sandra Sain, propone questa domenica l’incontro con un giovane autore che con i suoi romanzi ha entusiasmato migliaia di lettori e con la sua oratoria ha emozionato il pubblico dell’ultima edizione di ChiassoLetteraria.

Miguel Bonnefoy, scrittore francese di origini venezuelane e cilene, ci porta in un mondo sincretico in cui la lingua di Proust si coniuga col realismo magico di Garcia Marquez. Il meraviglioso viaggio di Octavio, Zucchero nero e l’ultimo Eredità, sono romanzi a cavallo tra i continenti che fanno emergere le trame della storia recente in un ordito finissimo che, giustamente, intesse individuale e collettivo.