(iStock)

Le parole che noi siamo

di Letizia Bolzani

La lingua è viva, dunque si muove, non è mai "pura" ma accoglie continuamente parole nuove o forestiere. Non è data una volta per tutte, ma formata dall’uso di chi la parla. Siamo tutti padroni della lingua, e appunto per questo dovremmo imparare a padroneggiarla. Assumendo, cioè, la responsabilità di quanto diciamo e di come lo diciamo. Abbiamo bisogno di conoscere le regole e al contempo non possiamo ignorare la pressione che l’uso esercita sulla norma. Perché quando una lingua smette di creare neologismi o mutamenti nel suo uso, si cristallizza e muore. Padroneggiare la lingua vuol dire essere cittadini liberi, è un atto politico e sociale. L’ospite di questa puntata è una sociolinguista, Vera Gheno, che ha lavorato per vent’anni all’Accademia della Crusca e che ora insegna all’Università di Firenze.

È autrice di diversi saggi, quello da cui noi prenderemo le mosse è uscito da poco dalle Edizioni Einaudi e si intitola "Potere alle parole".

Libri presenti nel catalogo del Sistema bibliotecario ticinese (Sbt) 

Gheno, Vera. Potere alle parole : perchè usarle meglio. Torino : Giulio Einaudi, 2019

Gheno, Vera. Prima l'italiano : come scrivere bene, parlare meglio e non fare brutte figure. Roma : Newton Compton, 2019

Gheno, Vera. Femminili singolari : il femminismo è nelle parole. Firenze : Effequ, 2019

Ora in onda Agenda In onda dalle 17:33
Brani Brani in onda Prima Donna - Rene Aubry Ore 17:48