Lisa Sergio. La voce d’oro di Mussolini

di Brigitte Schwarz

Tra le prime voci radiofoniche del fascismo, poi antifascista al servizio degli Alleati durante l’esilio negli Stati Uniti e infine accusata di simpatie comuniste negli anni del maccartismo, la giornalista fiorentina Lisa Sergio, brillante, bella, elegante, più popolare negli Stati Uniti (dove si era trasferita nel 1937) che in Italia, era molto stimata nel paese nel quale aveva scelto di vivere: alla sua morte il New York Times le dedicò un lungo articolo raccontando la sua vita avventurosa, le lotte politiche, il femminismo ante litteram e la sua splendida voce. La triplice, avventurosa vicenda di Lisa Sergio è stata ricostruita per la prima volta dallo storico e giornalista  Sandro Gerbi, che su è avvalso di documenti inediti scovati in una trentennale ricerca negli archivi pubblici e privati, nel suo ultimo libro "La voce d’oro di Mussolini. Le tre vite di Lisa Sergio" pubblicato recentemente da Neri Pozza. Ne abbiamo parlato con l’autore.

Libri presenti nel catalogo del Sistema bibliotecario ticinese (Sbt) 

Gerbi, Sandro. La voce d'oro di Mussolini : storia di Lisa Sergio, la donna che visse tre volte. Neri Pozza, 2021

Isola, Gianni. L'ha scritto la radio : storia e testi della radio durante il fascismo, 1924-1944. B. Mondadori, 1998

Papa, Antonio. Storia politica della radio in Italia (vol. 1: Dalle origini agli anni della crisi economica, 1924-1934; vol. 2: Dalla guerra d’Etiopia al crollo del fascismo, 1935-1943). Guida, 1978

Gerbi, Sandro. I Cosattini : una famiglia antifascista di Udine. Hoepli, 2016

Gerbi, Sandro. Ebrei riluttanti. Hoepli, 2019

Altri testi di Sandro Gerbi e di Mauro Canali in Sbt

 

Fonti esterne

Sergio, Lisa. Brains Have No Sex, aprile 1943. Ripubblicato da New York Public Radio (NYPR) Archives & Preservation, 16.09.2013 – con una nota dell’editore

Flint, Peter B. Lisa Sergio, radio commentator in Italy and New York, dies at 84. The New York Times, 26.06.1989, p. 28

Lisa Sergio papers / a cura di Lisette C. Matano (1992). Archivio presso il Georgetown University Library Booth Family Center for Special Collections, Washington, D.C.

Sergio, Lisa. I am my beloved : the life of Anita Garibaldi. Weybright and Talley, 1969 (disponibile in Sbt tramite prestito interbibliotecario)

Spaulding, Stacy. Off the blacklist, bit still a target. Journalism Studies, 10:6 (2009), 789-804, DOI: 10.1080/14616700902975053 (disponibile in Sbt tramite prestito interbibliotecario)