(iStock )

Sopravvivenza dell'identità

di Michela Daghini

®

Che ne è della nostra identità digitale, dopo la morte?  Moriamo, ma continuiamo a esistere nella presenza ineliminabile della nostra passata vita online. Dati e profili ricchi di informazioni su di noi, che rimangono anche quando noi ce ne siamo andati. Facebook, Instagram, WhatsApp sono il più grande cimitero del mondo. Secondo il filosofo e tanatologo Davide Sisto, autore del saggio “La morte si fa social” (Bollati Boringhieri) è tempo di ripensare filosoficamente la morte nell'epoca dell'intelligenza artificiale, della serie televisiva Black Mirror e della realtà virtuale. La morte non esiste più, dice. Allo stesso tempo però, viviamo costantemente circondati dai morti. Relegata lontano dalla nostra quotidianità - spiega - medicalizzata, espunta dalle nostre vite, l'esperienza del morire vive oggi una situazione paradossale, quando le immagini e le parole dei cari estinti tornano e irrompono all'improvviso dagli schermi dei nostri telefoni.

Ne parliamo con l'autore, Davide Sisto, docente di filosofia teoretica all'Università di Torino, specializzato nel campo della tanatologia, studia la morte dal punto di vista filosofico, medico, in relazione alla cultura digitale e al postumano. È docente al master "Death Studies & the End of Life" dell'Università di Padova. È stato curatore, insieme a Marina Sozzi, del blog "Si può dire morte”. Oltre al già citato “La morte si fa social. Immortalità, memoria e lutto nell'epoca della cultura digitale” (Bollati Boringhieri) hanno pubblicato “Lo specchio e il talismano. Schelling e la malinconia della natura” (Albo Versorio, 2009), “Narrare la morte. Dal romanticismo al postumano” (ETS, 2013), “Schelling. Tra natura e malinconia” (2016).

 

Libri presenti nel catalogo del Sistema bibliotecario ticinese (Sbt) 

Sisto, Davide. "La morte si fa social: immortalità, memoria e lutto nell'epoca della cultura digitale". Torino : Bollati Boringhieri, 2018

Prima emissione martedì 07 gennaio 2020

Ora in onda Notturno - fino alle 06.00 In onda dalle 0:00
Brani Brani in onda Nocturne - Baum, feat. Jeanne Added Ore 0:24