Genova per voi

di Paolo Prato

In un paese dove l’industria della canzone negli ultimi vent’anni si è affidata in larga misura ai talent show per rinnovarsi, qualcuno ha fatto un ragionamento diverso pur muovendo dalla centralità di un format che ha preso piede ovunque nel mondo: privilegiare gli autori anziché gli interpreti. Sono Gian Piero Alloisio (cantautore e autore teatrale) e Franco Zanetti (direttore di Rockol), ideatori di "Genova per voi", il primo talent nazionale riservato a parolieri, compositori, cantautori e producer di canzoni che ha chiuso da poco i battenti sulla IX edizione. La manifestazione, realizzata con il sostegno della SIAE, del Comune di Genova, di Universal Music Publishing, dell’Università di Genova e di Nuovo IMAIE ha scoperto autori di successo come Federica Abbate, Simone Cremonini, Emanuele Dabbono, Alessandro La Cava e Willie Peyote, contribuendo a rivoluzionare equilibri, gusti e classifiche della musica italiana. Al vincitore viene infatti offerto un contratto editoriale con una delle tre major che dominano il mercato internazionale (Universal) e la conseguente possibilità di affermare le proprie capacità in un mondo in rapida evoluzione dove il concetto stesso di “canzone” è cambiato e cambia con l’emergere di nuovi attori, piattaforme e modalità di fruizione.