La fuga

di Andrea Cocco

L’ex tenente colonnello Carlos Luis Malatto è ricercato in Argentina per una lunga serie di crimini, commessi a metà degli anni Settanta a San Juan, una cittadina nel nord ovest del paese sudamericano. Su di lui il governo argentino è arrivato a offrire una ricompensa di 500mila pesos per chiunque fosse in grado di fornire informazioni. Membro di uno speciale reparto che aveva il compito di sopprimere ogni forma di opposizione, Malatto è accusato di violenze sessuali sistematiche, torture, omicidi, sequestri e della sparizione di una trentina di persone avvenute all’indomani del colpo di stato del 1976.

Nel 2008 era stato arrestato in Argentina insieme ad alcuni ex colleghi dell’esercito ma nel 2009 faceva perdere le sue tracce. Anni dopo si scopriva che viveva in Italia come un tranquillo pensionato. Su Malatto oggi indaga la procura di Roma. Secondo l’Associazione 24 Marzo, che segue il caso, nuove prove sui reati da lui commessi sarebbero state raccolte da una delegazione italiana in visita in Argentina a partire dallo scorso febbraio.

Questa puntata è stata realizzata con il contributo di: Jorge Ithurburu, presidente dell’Associazione 24 Marzo, Claudio Tognonato, docente all’università Roma Tre, Mariano Biltes, italo-argentino che vive a Messina.