Ma la matematica serve più della poesia?

Dialogo-scontro tra scienza e Umanesimo - di Roberto Antonini e Clara Caverzasio

C’è chi dice che in questo nostro mondo globalizzato e sempre più tecnologico, sembra imporsi, in una visione utilitaristica, il primato della scienza e soprattutto della tecnologia, su una concezione umanistica. Che ci sia insomma una sopravvalutazione del pensiero scientifico (utile) rispetto a quello umanistico (bello); specularmente c’è un’élite di letterati, che considera con malcelata spocchia tutto quanto non ha il sapore della cultura umanistica. Il dibattito non è solo accademico, ma riguarda scelte sociali fondamentali come quelle del settore educativo. Detto in altri termini: in quale humus educativo devono crescere i ragazzi? Moby Dick riprende la questione peraltro già affrontata in una puntata del Giardino di Albertmettendo a confronto le opinioni di Lino Guzzella, rettore del Politecnico di Zurigo, Benedino Gemelli presidente dell’Associazione di cultura classica e la filosofa Lina Bertola.

Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Oblivion - Dayne Stephens Ore 1:54