USI e costumi universitari

di Orazio Martinetti e Brigitte Schwarz

Dal 1996, anno della fondazione, ad oggi, l’ Università della Svizzera italiana ha ormai consolidato la sua presenza tra le realtà accademiche svizzere continua a crescere: più studenti, più professori, più facoltà, più istituti, più investimenti, più sedi. E non è finita, perché nei prossimi anni si prevede di aggiungere alle facoltà originarie nuovi indirizzi, come il Master in medicina umana. Di conseguenza nuove voci di spesa si aggiungeranno a quelle vecchie.
Ma gli interrogativi non riguardano soltanto la situazione finanziaria o le attività delle facoltà. Fino a che punto l’università dialoga con il territorio, la Svizzera italiana, in cui opera? Gli indirizzi di studio che propone intercettano le esigenze del mercato del lavoro? Quale potere d’attrazione esercita l’USI su studenti provenienti da oltre San Gottardo o da altri paesi? Quali le strategie future? A queste domande cercheranno di rispondere il Presidente dell’USI Piero Martinoli, Antonio Loprieno, rettore dell’ Università di Basilea e Presidente della Conferenza dei rettori delle Università svizzere, e Sacha Zala, storico e direttore della collana Documenti diplomatici svizzeri.

 

Brani Brani in onda Mambo Chris - Bobby Matos Ore 13:55