Piante di cannabis. La cocaina è invece stata consumata da 3,5 milioni di europei; l'ecstasy da 2,6 milioni (reuters)

Droghe: in aumento cocaina, nuove sostanze e overdose

È quanto rileva uno studio europeo che comprende anche città svizzere

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In Europa se nel 2017 la cannabis è rimasta la sostanza illecita più diffusamente consumata in Europa (24 milioni di adulti) l’uso della cocaina è aumentato così come i casi di overdose. Questa in estrema sintesi quanto è emerso dall’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicomanie pubblicato il 7 giugno 2018.

La Svizzera ha seguito la tendenza continentale registrando uno dei tassi più alti di presenza di cocaina nelle acque delle principali città svizzere. Inoltre questa sostanza risulta essere sempre più pura rispetto ad alcuni anni orsono. In diminuzione invece le nuove sostanze psicoattive che vengono immesse sul mercato anche se la produzione di ecstasy in Europa si è concentrata principalmente nei Paesi Bassi e in Belgio, con 11 laboratori smantellati nell'Unione europea nel 2016 (10 nei Paesi Bassi e uno in Belgio), più del doppio del 2015.

L'agenzia Ue segnala inoltre un aumento del numero di decessi correlati all'eroina in Europa, in particolare nel Regno Unito dove l'eroina o la morfina sono state menzionate in relazione a 1.177 decessi registrati nel 2015, con un aumento del 18% rispetto all'anno precedente e del 44% rispetto al 2013. In Svizzera fortunatamente le cifre non sono così allarmanti ma, dopo una fase di decrescita, i casi sono tornati a salire leggermente (132 nel 2015).

Per fare il punto della situazione a Modem intervengono:

Stefano Caneppele, professore di criminologia all’Università di Losanna;

Alessandro Ceschi, Professore e medico specializzato in Farmacologia e tossicologia clinica;

Guido De Angeli, dell’Associazione Radix.

 

Modem su Rete Uno alle 8.20, in replica su Rete Due alle 19.25. Ci trovate anche sul Podcast e sulle app: RSINews e RSIPlay