La corrida divide la Francia (ma non solo)

Ritirata la proposta di legge per eliminare questa pratica, ma la discussione non si ferma

  • Condividi
  • a A

Per alcuni è un insieme di rito, arte e spettacolo offerti sullo sfondo della nobile mitologia del confronto tra uomo e animale. Per altri è semplicemente un’indecente, ingannevole e anacronistica tortura ereditata da una tradizione che bisognerebbe davvero archiviare. Corrida e tauromachia fanno ancora discutere. Lo hanno fatto negli scorsi giorni in Francia dove è bastata l’ipotesi di una loro proibizione per accendere un animato dibattito tra fautori ed oppositori.

Ne discutiamo con:

Antonella Tarquini, giornalista e collaboratrice RSI da Parigi

Matteo Nucci, scrittore e aficionado (appassionato di corride)

Annamaria Pisapia, direttrice di Compassion in World Farming, Italia