Perché imitiamo?

Incontro con Nidesh Lawtoo

venerdì 04/08/17 19:10
Edizione del 04.08.2017

Nidesh Lawtoo, originario di San Vittore, è Professore di letteratura inglese all’Università di Berna. Il percorso di Nidesh si svolge tra letteratura e filosofia, tra Europa e Stati Uniti. Dopo aver studiato Lettere all’Università di Losanna, ha ottenuto un dottorato in letteratura comparata all’Università di Washington, Seattle (2009), che lo ha riportato ad insegnare letteratura inglese all’Università di Losanna (2009-2013). In seguito, grazie ad una borsa del Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca (FNS) è rientrato negli Stati Uniti, questa volta alla Johns Hopkins University, Baltimora (2013-2016) dove ha terminato due libri: Conrad’s Shadow [L’Ombra di Conrad] (2016) e The Phantom of the Ego [Il Fantasma dell’ego; presto disponibile in italiano). Nidesh Lawtoo ha ottenuto recentemente una borsa dal Consiglio Europeo per la Ricerca (European Research Council o ERC) al fine di dirigere un progetto di ricerca che porta sul tema dell’imitazione, intitolato Homo Mimeticus. Dopo essere partito dalla Scuola Secondariadi Roveredo quasi 30 anni fa, Nidesh Lawtoo vi è ritornato per raccontarci perché imitiamo e quali sono le conseguenze psicologiche e pedagogiche, sociali e politiche dell’imitazione, tema di un’altra conferenza nel suo paese d’origine.

Da tempi antichi sappiamo che l’uomo è una creatura imitativa e che i modelli, buoni e cattivi,formano il nostro carattere, dall’infanzia in poi. Da alcuni anni però il ruolo che l’imitazione gioca, spesso in modo inconscio, nello sviluppo dell’identità (sia personale che collettiva) è al centro di dibattiti in varie discipline come la filosofia, la psicologia, e le neuroscienze. In questa serata, Nidesh Lawtoo introduce in modo accessibile alcune grandi tappe di questi dibattiti nella realizzazione che gli umani sono degli esseri imitativi. L’ipotesi di partenza è che capire chi e perché imitiamo ci aiuta, se non a determinare, almeno a chiederci, chi siamo e dove andiamo?

La risposta è nelle stelle

Seguici con
Altre puntate