Emmanuel De La Paix

A cura di Marco Kohler

  • Condividi
  • a A

La storia di Emmanuel De La Paix passa dal grunge, dal classic rock e approda all’ambient e alla sperimentazione. Pianista e produttore svizzero d’adozione, De La Paix, con il suo album di debutto “Rescue Pack” (2021 Broque), ci accompagna in un mondo musicale in cui, come nella vita quotidiana, convivono tensione, oscurità, lutto, gioia e luce, dove ogni strumento e ogni tool elettronico si trasformano in giocattoli, in mezzo a pianoforti, tastiere e chitarre suonate anche con l’archetto. “Rescue Pack” è l’ennesima spina nel fianco della formattazione, che ci ricorda che esistono magnifiche alternative al mainstream mediatico imperante e che, sotto il manto di foglie secche, c’è humus organico denso di vita. È una testimonianza musicale intensa e coraggiosa, a tinte anche post-rock, uno statement coerente libero da vincoli, che stimola a chiudere gli occhi e ad accendere il cervello, ma anche a lasciarsi andare a melodie e canti più accessibili. The future is today, masterpiece !