Francesco Pervangher

Gli argini del tempo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

In casa di Francesco Pervangher, quando lui frequentava la scuola elementare, girava un disco di Alan Sorrenti che gli piaceva assai. Quando tornava a casa alle 4 del pomeriggio, invece di fare merenda, si cibava delle sue canzoni.

Tolti gli orpelli e la iperproduzione che cosa resta ? Restano l’uomo e il suo strumento. Rimane l’essenza del messaggio e del messaggero: musica che racconta storie.

Gli argini del tempo (2015 Autoproduzione) è l’ultimo album di Francesco Pervangher, cantautore luganese di origini leventinesi, amante della natura, della montagna, dei corsi d’acqua, della biodiversità, della pesca e della buona cucina.

L’acqua. l’acqua del Lago Ceresio. L’elemento liquido è fondamentale in questa storia. A questo giro Confederation Music entra in una dimensione più nostrana