(iStock)

Il linguaggio della pubblicità

Con Carlotta Moccetti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il linguaggio della pubblicità non è utilizzato per informare ma per convincere il lettore, l’ascoltatore o lo spettatore della bontà di un prodotto. Si tratta dunque di un linguaggio fortemente dunque persuasivo. Viene utilizzato un tipo di comunicazione PLURICODICE, cioè basata sull’interazione di più elementi, quali immagini, suoni, testi, simboli, messaggi chiari ed espliciti contrapposti ad altri impliciti o allusivi. Nulla viene lasciato al caso. Tutto è strategia.

Ospiti:
Sergio Savoia, giornalista
Gerri Mottis, docente
Professor Geppi Patota