Il piacere di leggere ai tempi dei videogiochi e degli smartphone

Con Antonio Bolzani

lunedì 14/12/15 13:00

 

Tra i fenomeni più presenti nella nostra società, c’è sicuramente quello dell’uso e dell’abuso da parte dei giovani e dei giovanissimi delle nuove tecnologie: computer, videogiochi, telefonini, smartphone, tablet e tutto quanto ha uno schermo attirano e occupano sempre di più i bambini e gli adolescenti e ne condizionano, in parte, la loro vita. A questo proposito, il libro “Game Over. Un bambino, i video giochi e i classici per ragazzi (Raffaello Editrice)” di Simone Fornara, che sarà nostro ospite, propone una vicenda pensata per far riflettere i giovanissimi nativi digitali sugli effetti nocivi di un uso smodato e inconsapevole dei videogiochi, ma anche per celebrare il valore universale e senza tempo delle storie e, in particolare, di alcuni grandi classici per ragazzi di ieri e di oggi. Attraverso una storia coinvolgente, che alterna momenti di comicità a momenti più drammatici, si vuole portare il bambino a riflettere sui rischi connessi a un uso sregolato dei videogiochi. L’intento finale è di far capire ai bambini che le tecnologie possono essere sì utilizzate, a patto però di farlo in maniera moderata e consapevole: si tratta di giochi che, se usati in modo troppo superficiale e continuo, possono portare a una sorta di distacco dalla realtà, con tutte le conseguenze negative del caso. Il libro permette inoltre di rilanciare il discorso sull’importanza della lettura dei buoni libri, come via per salvarsi la vita dagli eccessi della tecnologia: il protagonista della storia, infatti, proprio grazie all’incontro con alcuni classici per ragazzi, guarisce dalla dissociazione dalla realtà di cui era caduto vittima, anche grazie all’intervento dei suoi amici. La storia invoglia dunque a riflettere sul valore dell’amicizia, del contatto umano, del gioco vero e della narrazione. Partendo da questo libro, nella trasmissione odierna riflettiamo con l’autore Simone Fornara sull’educazione all’uso delle nuove tecnologie, sui rischi che corrono i ragazzi quando restano troppo connessi e in contatto con i dispositivi elettronici e gli schermi e sull’importanza e il piacere, per i bambini e i ragazzi, della lettura dei libri.

Un'estate con la RSI

Seguici con