(iStock)

Italiano: le cose da non dire, gli errori da non fare

Con Antonio Bolzani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

Rieccoci con un’altra puntata sulla lingua italiana insieme ai nostri esperti che vi indicheranno quali sono le facili regole per evitare gli errori della lingua parlata e scritta. Ad esempio: problema o problematica? Un mail o una mail? Qual è o qual è? E ancora: zàffiro o zaffìro? Persone evacuate o sfollate? La nostra lingua può essere una giungla di incertezze e dubbi, dovuti anche alla sua ricchezza, che mette in difficoltà anche coloro che la padroneggiano. Con chiare regole di pronuncia, di ortografia e di grammatica vi offriamo tutti gli strumenti per scrivere e parlare in modo corretto, elegante e al passo con i tempi.

Opsiti:
Paolo D’Achille
, professore di linguistica italiana all’Università di Roma e accademico presso l’Accademia della Crusca
Gerry Mottis, docente di italiano alle Scuole Medie e scrittore.