(iStock)

La protesi della spalla, dell’anca e del ginocchio

Con Antonio Bolzani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Quando si parla di protesi e ci si riferisce alle spalle, alle anche e alle ginocchia, diverse persone conoscono o hanno conosciuto la “materia” a causa di fratture, di problemi o di dolori alle articolazioni. A coloro che sono confrontati con le patologie dell’apparato locomotorio, la chirurgia ortopedica e traumatologica riesce sia ad offrire dei benefici concreti per la salute sia a ridare la funzionalità e la mobilità dell’arto danneggiato e sofferente. Nella consulenza odierna spieghiamo cosa sono le protesi e di quale materiale sono fatte; quando, in quali casi e perché sono indicate; quali sono e in cosa consistono gli interventi consigliati; quali sono le terapie da seguire dopo le operazioni; e dopo quanto tempo le protesi vanno cambiate.

Ospiti:
Dott. Paolo Gaffurini, vice primario in chirurgia ortopedica all’Ospedale regionale di Lugano
Dott. Christian Candrian, vice primario in chirurgia ortopedica all’Ospedale regionale di Lugano e di Locarno

Conferenza pubblica: Le domande più frequenti sulle protesi della spalla, dell’anca e del ginocchio