Castagni, Cinipide galligeno e Torimus Sinensis

Con Lara Montagna

domenica 30/08/15 09:00
Cinipide del castagno

 

Con il risveglio vegetativo delle piante di castagno e con la formazione delle nuove foglie è tornato a manifestarsi il Dryocosmus kuriphilus, comunemente chiamato cinipide del castagno.

In Ticino il primo ritrovamento risale alla primavera 2009 in un giardino privato del Mendrisiotto, poi ritrovato anche in diversi boschi del Sottoceneri.

Si tratta di un imenottero che attacca unicamente il genere castanea provocando la formazione di galle, cioè ingrossamenti tondeggianti di dimensione da 0.5 e 2 cm, di colore verde o rossastro, sulle foglie e sui germogli, nei quali si sviluppano le larve che sfarfalleranno generalmente da fine maggio a fine luglio.

Dal 2013 è accertata la presenza, proveniente dalle vicine Regioni nord italiane, dell’antagonista del cinipide, un altro insetto denominato Torymus sinensis, che risulta molto efficace nel contenimento delle popolazioni del parassita del castagno.

Qual è la situazione dei boschi? Ce lo spiegheranno Giorgio Moretti, capo ufficio della selvicoltura e del demanio della sezione forestale del Cantone, Eric Gehring, collaboratore scientifico del WSL (Istituto Federale per i boschi e l’ambiente) e Carlo Scheggia, ing.forestale.

Nella seconda parte della trasmissione invece, Daniele Reinhart esperto frutticoltore, risponderà in diretta alle domande del pubblico relative a problemi degli alberi da frutta in questa stagione.

0848/03.07.07 il numero della diretta

loradellaterra@rsi.ch

In pericolo sul Cervino

Seguici con
Altre puntate