Cartella informatizzata del paziente (© eHealth Suisse 2017)

Cartelle cliniche in rete: fine del dialogo a voce tra medici e pazienti?

Con Antonio Bolzani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La tecnologia e  le innovazioni digitali che stanno oramai invadendo e cambiando la nostra vita quotidiana tra poco modificheranno anche il nostro rapporto con il sistema sanitario. È in effetti in arrivo la cartella clinica informatizzata del paziente. La Confederazione ha emanato una nuova legge che impone ai Cantoni di disporre di questo nuovo strumento. Il progetto è ambizioso e la Confederazione ha stanziato in tutto 30 milioni di franchi per le comunità costituite. La cartella clinica digitale, già presente a Ginevra, conterrà la storia medica del paziente: malattie attuali e passate, esami clinici, terapie, prescrizioni e ricette di farmaci. Questo fascicolo personale sarà messo in rete, a disposizione degli operatori sanitari che, per la consultazione, saranno però autorizzati dagli stessi pazienti che dovranno dare perciò il loro consenso. L’obiettivo è quello di condividere in modo sicuro in una rete sanitaria informatizzata regionale la cartella clinica con le informazioni sulla salute di una data persona: con questo sistema si potrà beneficiare soprattutto di una maggiore sicurezza, trasparenza e precisione dei dati; di una migliore tracciabilità di tutti gli atti medici; e di un coordinamento più efficiente ed efficace fra tutti i professionisti della salute, con la concreta possibilità di contenere in questo modo l’aumento dei costi. Tra gli aspetti critici da approfondire vi è un possibile aumento del tempo trascorso dal medico a immettere i dati nel sistema informatico, a scapito del tempo con il paziente; e le difficoltà di garantire l’assoluta sicurezza, protezione e confidenzialità dei dati, tutelando così la sfera privata del cittadino-paziente. Delle reti sanitarie informatizzate e della sanità digitale; e dei vantaggi, degli svantaggi, delle opportunità e dei rischi di questo nuovo sistema online, ci soffermiamo nella puntata di Millevoci.

Ospiti:
Adriana Degiorgi
, membro della Direzione generale dell’EOC e responsabile del Servizio di qualità dell’EOC Ente ospedaliero cantonale
Carlos Garcia, presidente dell’Associazione e-Health Ticino e tecnico informatico presso l'EOC Ente ospedaliero cantonale
Massimo Manserra, vice-direttore del settore amministrativo e responsabile del settore management-costi-investimenti presso il Cardiocentro Ticino
Prof. Tiziano Cassina, primario di cardioanestesia e cure intensive presso il Cardiocentro Ticino

Legge federale sulla cartella informatizzata del paziente

Cartellapaziente.ch, piattaforma informativa ufficiale sulla cartella informatizzata del paziente (CIP) di eHealth Suisse