La pensione a Viganello (tipress)

Le città, gli emarginati e il disagio sociale

Con Antonio Bolzani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nascosto, o comunque non visibile dalla maggior parte della popolazione, il disagio sociale esiste anche alle nostre latitudini: il recente dramma capitato il mese scorso alla pensione La Santa di Viganello ha portato sotto le luci dei riflettori delle vicende e delle storie tristi di persone che, a causa dei loro gravi problemi, vivono da emarginati in luoghi a rischio, posti che presentano delle elevate probabilità di confrontarsi con situazioni di violenza, spaccio e degrado.

La convivenza in queste realtà complesse riguarda i tossicodipendenti e gli alcolisti, a volte con reati penali alle spalle, difficoltà esistenziali e debiti, persone magari anche dipendenti da psicofarmaci, che abitano in appartamenti, case o pensioni dove non vi sono controlli, assistenza e accompagnamento da parte di personale specializzato. Al di là dei validi centri diurni adatti a questa tipologia di persone, cosa offrono sul territorio gli enti pubblici e privati a questi “sbandati” per poter vivere autonomamente ma con il supporto e la presenza di personale specializzato e infermieristico nell’arco delle intere 24 ore, quindi anche alla sera e di notte, e durante i fine settimana?

Chi ha il compito di collocare e di prendere a carico queste persone? Quali sono i compiti della psichiatria pubblica e di quella privata? Di fronte a episodi di preoccupante disagio e degrado sociale, quali potrebbero essere le soluzioni per evitare inquietanti derive e nuove tragedie?

Ne parliamo con Mirko Steiner, direttore di Villa Argentina, un centro terapeutico che accoglie un’utenza maggiorenne ed eterogenea con problemi di dipendenza da sostanze legali o illegali e con problematiche di doppia diagnosi. Vengono inoltre seguite persone che presentano patologie legate a disagi e sofferenze psichiche o a disturbi alimentari. Partecipa alla trasmissione anche il farmacista cantonale dottor Giovan Maria Zanini che si sofferma sugli aspetti legati alle terapie farmacologiche.