Fiumi in secca
Fiumi in secca (Tipress)

Quanta acqua ci manca?

Con Nicola Colotti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

Le recenti precipitazioni che hanno ridato una parvenza invernale alle cime delle montagne a sud delle Alpi compensano in minima parte la siccità degli ultimi mesi. L’aridità è ben visibile nei livelli dei fiumi e in parte dei laghi. Se a questo si aggiunge il rialzo del livello medio delle temperature di questo secco inverno, le domande da porsi non mancano. Se andassimo verso una primavera povera di piogge e un’estate calda e secca quali conseguenze ci potrebbero essere per il nostro habitat, per i nostri fiumi e soprattutto per il nostro approvvigionamento idrico? L’acqua è un bene essenziale per la nostra vita e per la natura da cui dipendiamo. La sua scarsità potrebbe diventare un’emergenza con la quale doverci confrontare nei prossimi anni, se non nei prossimi mesi. E per il nostro ambiente, già sollecitato dall’inquinamento dell’aria e dai mutamenti climatici di lungo periodo, sarebbe un problema serio.

Ospiti:
Stefano Zanini
, MeteoSvizzera Locarno Monti
Laurent Filippini, Capoufficio dei Corsi d’acqua del Canton Ticino
Sebastian Pera, geologo dell’Istituto Scienze della Terra della SUPSI