(REUTERS)

Solo Andata

Le crepe del Sistema Dublino al tempo delle nuove migrazioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

La sua applicazione In Europa data del 1997, e prevede che: il primo Stato membro in cui viene registrata una richiesta di asilo (o vengono memorizzate le impronte digitali) è responsabile della richiesta d'asilo di un rifugiato. Parliamo del regolamento Dublino introdotto dalla Svizzera nel 2008 e che malgrado le sue tre modifiche si rivela oggi inappropriato fronte al mutato quadro sociopolitico internazionale e ai nuovi flussi migratori che premono sulle coste del Mediterraneo e sull’Europa intera.

Storie di Uomini, di Leggi, di Paesi in allarme accoglienza, e di Richieste d’Asilo che si perdono e rinascono tra corposi Dossier. Storie che hanno nomi di persone sopravvissute a naufragi e di norme che stanno per naufragare di fronte alle nuove realtà degli spostamenti degli uomini in fuga da Guerre e povertà

Ospiti:
Marina Caroni, Professoressa dell’Università di Lucerna, esperta in diritto internazionale e diritto delle migrazioni
Francesco Maiani, Professore dell’Università di Losanna studioso di politica migratoria Unione Europea e Sistema Dublino
Oskar Freysinger, già Vicepresidente UDC Svizzera
Eleonora Selmi di Medici Senza Frontiere, Medico che lavora al campo profughi di Moria sull’isola greca di Lesbo
Rosario Mastrosimonez, giuridica SOS Ticino