“Un secolo di storia politica. Dal Partito Agrario all'UDC (1920-2020)” di Oscar Mazzoleni e Fabrizio Mena; Fondazione Carlo Danzi e Armando Dadò editore (dettaglio copertina) (fondazionecarlodanzi.ch ; editore.ch )

Udc: una lunga storia di patriottismo e federalismo

Con Roberto Antonini

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

Nasce come partito agrario sulle ceneri della polarizzazione cantonale tra liberali radicali e conservatori democratici. Poi nel 1971 la svolta e il cambiamento di nome, Unione Democratica di Centro. L’Udc ticinese che ha attraversato un secolo di storia cantonale, ha da poco compiuto i 100 anni. Pur rimanendo, a differenza dell’Udc nazionale - primo partito del Paese - una forza minoritaria, è riuscita a conquistare un seggio al Consiglio Nazionale e uno al Consiglio degli Stati. Con gli autori di uno studio sulla storia di questa formazione di centro-destra o di destra a seconda dei punti di vista, Millevoci propone una panoramica su caratteristiche, contraddizioni, evoluzione di un partito profondamente patriottico e federalista.

Sono ospiti gli storici:
Carolina Ferrari Rossini
, Oscar Mazzoleni, Fabrizio Mena autori di “Un secolo dio storia politica. Dal partito agrario all’Udc 1920-2020” (Armando Dadò 2020) e Orazio Martinetti.
Nell’ultima parte interverrà Marco Chiesa, Consigliere  agli Stati e presidente dell’Udc Svizzera