Voglio aiutare questi ragazzi: l’entusiasmo della nuova magistrata dei minorenni (3./3)

A cura di Isabella Visetti

  • Condividi
  • a A

Da ottobre, l’avvocata Fabiola Gnesa (1972) è la nuova magistrata dei minorenni e succede a Reto Medici, che è andato in pensione. Lavora alla magistratura dei minorenni da oltre vent’anni, dove ha iniziato come praticante e dove dal 2006 ha ricoperto il ruolo di sostituta magistrata dei minorenni. Conosce dunque molto bene il fenomeno della violenza e del disagio giovanile, i problemi dei ragazzi aggressivi, che spesso abusano di alcool e stupefacenti, la situazione particolarmente difficile di alcuni adolescenti per i quali mancano strutture adeguate sul nostro territorio. In un’intervista ha dichiarato di svolgere questa professione con lo stesso entusiasmo dei suoi inizi e con la stessa determinazione di allora vuole aiutare i ragazzi che entrano in contatto con la magistratura dei minorenni.

Millevoci incontra Fabiola Gnesa, magistrata dei minorenni del canton Ticino per fare il punto sul tema della violenza giovanile, sulle sue forme e sui modi per affrontarla, sui servizi che mancano e sulla speranza che deve sempre nutrire chi svolge questa professione a contatto con gli adulti di domani.