Niente pubblico?
Niente pubblico? (Keystone)

Tutto lo sport svizzero vittima del coronavirus

Manifestazioni con più di mille spettatori vietate; rinvii e porte chiuse le soluzioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Tutte le manifestazioni che riuniscono più di 1'000 persone sono vietate su suolo elvetico da oggi fino al prossimo 15 marzo, lo ha deciso il Consiglio Federale. La misura si è resa necessaria conseguentemente allo svilupparsi del coronavirus. Da questa decisione è evidentemente toccato lo sport, in particolare il calcio, che ha rinviato le gare di Super e Challenge League del weekend, e l'hockey, con gli incontri di National League (ultime due giornate di regular season) e Swiss League (fino a mercoledì) che si disputeranno a porte chiuse. Non è per il momento possibile misurare l'impatto preciso sui calendari, così come capire se e in che modo si svolgeranno i diversi eventi.

Nel caso di manifestazioni pubbliche o private cui prendono parte meno di 1'000 persone gli organizzatori devono subordinarne lo svolgimento a una ponderazione dei rischi effettuata con l'autorità cantonale competente.

Il basket va avanti con qualche limitazione

Swiss Basketball ha comunicato che le partite in programma nel weekend si terranno regolarmente. I club, che si impegneranno a non superare il tetto massimo di 1'000 spettatori, dovranno prendere contatto con le autorità cantonali di riferimento per una conferma definitiva.

 
Condividi