È suo il diamante
È suo il diamante (freshfocus)

Joe Kovacs infiamma le finali di Zurigo

Nell'ultimo appuntamento della Diamond League successo nell'alto maschile di Tamberi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il gran finale della Diamond League di Zurigo ha regalato forti emozioni già nella prima serata: il primo capace di scaldare il folto pubblico accorso alla Sechseläutenplatz è stato Joe Kovacs. Il pesista americano, duplice campione iridato, ha lanciato l'attrezzo a 23,23m (a soli 14 centimetri dal record mondiale del connazionale Ryan Crouser, oggi secondo), firmando così la terza prestazione mondiale in assoluto. Nel salto in alto maschile, invece, il campione olimpico Gianmarco Tamberi e lo statunitense JuVaughin Harrison hanno dato vita ad un'appassionante sfida che ha condotto l'italiano a conquistare la vittoria grazie alla serie migliore.

Il salto con l'asta femminile ha sorriso a Nina Kennedy (4,81m), capace di aggiudicarsi il diamante battendo la concorrenza di Sandi Morris; Angelica Moser, per contro, non è riuscita a superare la misura di 4,61m. Fra le altre prove in programma (nell'antipasto di domani in un Letzigrund da tutto esaurito) Beatrice Chebet si è imposta nei 5'000m femminili, Nicholas Kipkorir sulla stessa distanza al maschile e Chase Ealey nel peso femminile.

 
 
 
Condividi