La serenità della quinta donna più veloce del mondo
La serenità della quinta donna più veloce del mondo (Ti-Press)

"Se ci si crede i sogni diventano realtà"

Una fiera Ajla Del Ponte rivive il suo 2021 alla Domenica Sportiva

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È arrivato il momento delle meritate vacanze per Ajla Del Ponte, che ha raccontato tutte le emozioni del 2021. "L'oro nei 60m agli Europei indoor è sicuramente stato speciale - dichiara la sprinter ticinese ospite alla Domenica Sportiva - è stata la mia prima medaglia importante e alzare la bandiera svizzera sapendo di essere sul tetto d'Europa sicuramente è stato un momento di grande fierezza".

Se nel 2014 mi facevo spaventare dal pubblico e dalle luci, adesso mi motivano Ajla Del Ponte

"Ho sognato le Olimpiadi per molto tempo - racconta la 25enne - il fatto di essermi qualificata direttamente dimostra che se ci si lavora tanto, i sogni diventano realtà. Penso di essere cresciuta mentalmente ed essermi abituata ai grandi palcoscenici, tanto che prima della semifinale di Tokyo ero troppo tranquilla, infatti il mio allenatore mi ha fatto arrivare in ritardo alla partenza in modo da farmi salire i battiti, ed ha funzionato".

Se lo sport è fatto di alti e bassi, Tokyo è stato come le montagne russe Ajla Del Ponte

"Dopo il mio ottimo 5o posto purtroppo la medaglia nella staffetta ci è sfuggita - continua l'atleta ticinese - dunque a Tokyo ho vissuto moltissime emozioni in poco tempo. Inoltre anche il finale di stagione è stato ricco di emozioni dato che ha chiuso la sua carriera Lea, che per me è una grande amica, una grande donna ed ovviamente un grandissimo esempio".

Condividi