Il 32enne in azione con la maglia della Spinelli Massagno
Il 32enne in azione con la maglia della Spinelli Massagno (Ti-Press)

"Il mio cheesecake è il migliore della Svizzera"

Westher Molteni si è raccontato a 360 gradi in Rete Uno Sport Magazine

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Grande protagonista nel circuito mondiale di 3 contro 3, Westher Molteni non ha certamente dimenticato la pallacanestro tradizionale. L'ultimo acquisto della Spinelli Massagno non nasconde però che in questo periodo della sua carriera è proprio il basket giocato in tre ad emozionarlo di più: "È un po' come tornare indietro ai miei inizi - ha sottolineato il 32enne - perché questa disciplina è ancora pura, il denaro non l'ha contaminata e dunque chi la pratica lo fa solo per passione".

L'emozione più forte è stata giocare la finale mondiale dell'1 contro 1 nella prigione di Alcatraz Westher Molteni

"Quando ero giovane - ha raccontato Molteni - mi sarebbe piaciuto diventare chef e sono molto bravo a cucinare. Uno dei piatti che mi riesce meglio è il pollo fritto nella versione dominicana, ma so anche fare il miglior cheesecake della Svizzera e la mia parmigiana di melanzane è molto buona. Il mio vino preferito? Rosé proprio no, prima amavo di più il bianco, ma adesso mi piace anche il rosso".

Se devo scegliere un film dico "Il gladiatore", l'avrò visto almeno sei volte Westher Molteni

"Prima delle partite può sembrare che io ascolti il rap - ha confessato l'ala ticinese - ma in realtà si tratta di musica classica, un genere che apprezzo molto e che faccio sentire anche ai miei figli. Essendo di origini latine poi adoro la bachata e gli Aventura sono il mio gruppo preferito".

 
Condividi