La potenza del 19enne statunitense
La potenza del 19enne statunitense (Keystone)

Maestoso debutto in NBA per Williamson

Il giovane talento dei Pelicans ha messo a segno 22 punti in 18 minuti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Era attesissimo e malgrado i 19 anni non ha deluso i suoi fan. Tre mesi dopo un'operazione al ginocchio destro, Zion Williamson ha potuto finalmente fare il suo debutto in NBA. Il giovane portento, prima scelta del draft lo scorso giugno, ha impressionato mettendo a segno 22 punti in soli 18 minuti di gioco. La sua ottima prestazione non è comunque bastata ai Pelicans, sconfitti in casa da San Antonio per 121 a 117.

Etichettato come "il nuovo LeBron James", l'americano è subentrato nel secondo quarto, infiammando la partita nell'ultima frazione (17 punti in meno di quattro minuti). Tolto dal campo per precauzione medica, Williamson non ha apprezzato: "Ho 19 anni, non penso alla mia longevità, ma a vincere questo match".

Houston mette fine alla serie di sconfitte

È infine tornato il sorriso in casa Houston dopo quattro partite negative. I Rockets di Clint Capela (14 punti) e Thabo Sefolosha hanno vinto contro i Denver Nuggets 121 a 105.

 

Condividi