Il numero 9 ci ha provato diverse volte prima di superare Osigwe
Il numero 9 ci ha provato diverse volte prima di superare Osigwe (Keystone)
Zurigo
1
Lugano
0
  • 77' Ceesay
Tabellino Risultati e classifiche

Il Lugano non sfata il tabù Zurigo

Bianconeri battuti di misura al Letzigrund da una rete dell'ex Ceesay

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Di scena al Letzigrund, il Lugano non è riuscito a sfatare il tabù Zurigo. Come nelle ultime sfide contro il club di Canepa, gli uomini di Croci-Torti sono stati sconfitti dai padroni di casa con il risultato di 1-0. Nonostante le assenze di Maric e Bottani, i sottocenerini hanno proposto una discreta prestazione complessiva, ma sono comunque dovuti capitolare dopo quattro risultati utili consecutivi. Tenuto in vita per 75' da un ottimo Osigwe, il Lugano resta momentaneamente al quarto posto a quattro lunghezze dallo Young Boys terzo, mentre Dzemaili (per la prima volta titolare in questa stagione) e compagni sono tornati per almeno una notte in testa al campionato.

Inizialmente la partita si è rivelata abbastanza bloccata e chiusa, con entrambe le squadre in difficoltà a portarsi nell'area avversaria. Due le occasioni dei bianconeri non sfruttate nei primi 20', una da capitan Sabbatini e l'altra da Celar. Poi gli uomini di Breitenreiter sono cresciuti progressivamente assieme al loro fantasista Marchesano. Proprio dai piedi del classe 1991 hanno avuto origine diversi squilli di Ceesay, che tuttavia non hanno portato al vantaggio. Il ticinese si è quindi messo in proprio su calcio di punizione: quando la palla si stava per insaccare all'incrocio, però, Osigwe si è superato spedendola in calcio d'angolo e portando così le squadre alla pausa sullo 0-0.

Al contrario, l'inizio della ripresa è stato tutto di marca bianconera. Abubakar, Sabbatini e Celar non hanno però centrato lo specchio della porta. Come nei primi 45', lo Zurigo ci ha messo una ventina di minuti ad ingranare. Al 68' Coric ha provato ad impensierire Osigwe che si è però nuovamente esaltato. L'azione del croato è stata solo l'antipasto del gol vittoria degli zurighesi. Protagonista sempre Marchesano che con un lancio da centrocampo ha pescato il solito Ceesay, abile a trafiggere il 58 ospite con un diagonale. Rete che ha risvegliato un po' il Lugano, incapace però di creare dei grattacapi alla difesa dei padroni di casa.

 
 
 
Condividi